Sisma in Indonesia E' rientrato l'allarme tsunami

Un forte terremoto, 7,2 gradi della scala Richter, ha colpito la zona occidentale di Sumatra. Lanciato un allarme tsunami, poi rientrato: l'epicentro sotto l'Oceano Indiano

Giakarta - Un sisma di 7,2 gradi Richter ha colpito la zona occidentale di Sumatra, in Indonesia, ed è stato lanciato un allarme per il rischio tsunami. L’epicentro è stato individuato nell’Oceano Indiano, 165 chilometri a sud ovest di Mukomuko nella provincia di Bengkulu, a una profondità di 10 chilometri sotto il livello del mare. Il terremoto ha colpito Sumatra alle 15,36 locali (9,36 italiane). Lo ha reso noto l’agenzia geofisica indonesiana. In seguito al sisma, che è stato avvertito anche nella capitale Giakarta, è stato lanciato l’allerta tsunami. Una scossa di forte intensità aveva colpito l’area anche lo scorso mercoledì causando 3 morti e 25 feriti gravi. 

Rientra l'allarme L’osservatorio nazionale ha lanciato l’allarme tsunami, rientrato dopo poche ore. L’agenzia di geofisica e meteorologica ha riferito che al momento non si sono avute notizie di danni. Secondo l’Osservatorio statunitense di Geofisica, il sisma è stato di 7,3 gradi e si è prodotto a 35 chilometri sotto il livello del mare. La scossa è stata avvertita nella capitale Giacarta e con particolare intensità a Bengkulu, circa 280 km dall’epicentro. "La gente si è riversata in strada, ma senza farsi prendere dal panico. Ormai è abituata" ha riferito una fonte dell’amministrazione locale. Il 26 dicembre del 2004 l’Indonesia fu investita da un cataclisma che fece almeno 168.000 nella provincia di Aceh, sull’estremità settentrionale di Sumatra.