Il Sistina lancerà la «nuova» Tori Amos

Un’anteprima mondiale. È quella che la cantautrice Tori Amos regalerà a Roma, città scelta per il debutto del nuovo tour: il teatro Sistina accoglierà infatti la rossa pianista americana il 28 maggio. La Amos presenterà per la prima volta al pubblico le canzoni di American doll posse, in uscita il 27 aprile. Le registrazioni del disco, effettuate in Cornovaglia, si sono appena concluse. Il Sistina è un palco decisamente più adatto rispetto a quello di Fiesta!, che ha ospitato nel luglio 2005 l’ultimo concerto romano della cantante. In quell’occasione Tori Amos si era esibita da sola, circondata dalle sue tastiere, cercando di creare un’atmosfera intima nonostante l’insidiosa vicinanza dei tanti stand che diffondevano musica latino-americana. L’ultimo lavoro di studio dell’artista americana, The Beekeeper, risale all’inizio del 2005. Più tardi, sempre nel corso dello stesso anno, la Amos ha deciso di combattere il mercato dei bootleg, dischi dal vivo incisi e distribuiti illegalmente, pubblicando una serie di 6 cd doppi registrati durante i tour «Original sinsuality» e «Summer of sin». A questa valanga di registrazioni live è seguita la compilazione di un ricco cofanetto, uscito in Italia a settembre del 2006. A piano: the collection è un quintuplo cd infarcito di prelibatezze per i fan più esigenti: incisioni alternative dei successi di Tori, remix, versioni dal vivo, demo, b-side dei singoli. Dopo il tuffo negli archivi, Tori Amos ha deciso di tornare a proporre musica nuova. Di American doll posse per ora si conosce solo una provocatoria immagine, che forse sarà utilizzata per la copertina e che è visibile sul sito ufficiale dell’artista, all’indirizzo www.toriamos.com. Sui forum italiani e internazionali i fan già scalpitano, cercando di prendere spunto dal nuovo look della «cornflake girl» per intuire quale direzione e quali temi avrà deciso di affrontare la cantante.
I biglietti sono già in vendita sul circuito ticketone (www.ticketone.it).