Sit-in dei medici per sfidare l’ictus cerebrale

Domani sarà la giornata nazionale per la lotta contro l’ictus cerebrale. L’evento, patrocinato dal ministero della Salute, è di particolare rilievo sociale, considerato che l’ictus è la principale causa di disabilità e la terza causa di morte nei Paesi avanzati e che la sua incidenza sta progressivamente aumentando. La giornata, promossa dall’Associazione per la lotta contro l’ictus cerebrale (Alice) e l’Associazione per la lotta contro la trombosi (Alt), prevede momenti pubblici di sensibilizzazione in diverse città. A Milano l’iniziativa si svolgerà in corso Vittorio Emanuele angolo piazza San Carlo dalle 10 alle 18, dove verrà allestito un punto d’incontro per diffondere materiale informativo ai cittadini.
I medici e il personale paramedico dell’istituto Auxiologico italiano, dell’ospedale San Carlo, del Niguarda e del San Raffaele insieme ai volontari delle due associazioni saranno a disposizione per tracciare il profilo personalizzato di rischio cerebrocardiovascolare, misurando gratuitamente a chi lo desidera glicemia e pressione arteriosa.