Siti militari dismessi da usare come discariche

Lo aveva proposto l’ex ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, senza trovare ascolto nella sua coalizione, a cui aveva presentato questa opzione come l’unica possibile. E il Consiglio dei Ministri dell’esecutivo Berlusconi non escluderà nemmeno questa possibilità: utilizzare i siti militari dismessi come sversatoi. A tornare su questa opzioni è stato nei giorni scorsi il direttore generale del Comune di Napoli, Luigi Massa: «Ci sono ampi siti militari in Campania dove i rifiuti potrebbero essere stoccati, se i generali lo consentissero. Il governo, quello di prima e quello di oggi, ha strumenti e poteri per risolvere l’emergenza in maniera efficace».