Sea seconda nella classifica dei siti corporate

Prima ricerca di Webranking Comprend-Lundquist tra le aziende non quotate, basata su 78 criteri di giudizio. Il gruppo che gestisce gli aeroporti di Milano superato solo da Edison

Seconda posizione per Sea nella classifica dei migliori siti corporate tra le aziende non quotate che sono state analizzate per la prima volta dalla ricerca Webranking Comprend-Lundquist, fino ad oggi riservata alle società presenti nel listino di Piazza Affari. La classifica delle aziende vincitrici, che vede Sea superata solo da Edison, è stata dettata da 78 criteri che hanno visto il gruppo che gestisce gli aeroporti di Milano scavalcare colossi dell’industria e dei servizi come Barilla e Wind. A concorrere erano 43 aziende, selezionate in base a fatturato, numero di dipendenti, rappresentatività del marchio e peso sul Sistema Paese.

Fra i motivi che hanno permesso al sito internet Sea di essere giudicato fra i migliori c'è quello di essere stato progettato in vista del processo di quotazione: un processo che, seppure non concluso, ha visto Sea dedicarsi agli obiettivi prefissati per l'Ipo, "al fine di offrire nel modo più esaustivo possibile - si spiega in una nota- le informazioni finanziarie necessarie per creare reputation tra la comunità degli investitori".

La ricerca e i suoi risultati innescano una riflessione su come consumatori e stakeholder guardino con crescente interesse alla presenza online delle società, non più visto come semplice vetrina web di quello che di fa di buono e positivo, ma un vero e proprio "luogo" per parlare di temi centrali quali la sostenibilità del business o le iniziative di welfare. Una richiesta di trasparenza e di responsabilità sollecitata da un pubblico sempre più attento e consapevole.