La situazione Si respira un po’ di più, a terra 500 tonnellate in meno

Il bollettino quotidiano sulla situazione rifiuti a Napoli dice che a terra ci sono 1250 tonnellate di spazzatura, un pò meno delle 1700 che giacevano ieri in strada. E questa è già una buona notizia. La raccolta di ieri l’altro è stata molto proficua anche a fronte di una produzione di rifiuti che nel mese di dicembre è più sostenuta. Va meglio soprattutto nelle zone della città in cui maggiori sono le criticità, Stella San Carlo e nella zona orientale. I rifiuti continuano ad essere sversati nella discarica di Chiaiano e negli Stir di Tufino, Casalduni, Santa Maria Capua Vetere e Giugliano. Rimangono alti i tempi di attesa: i camion che hanno conferito a Casalduni hanno impiegato 11 ore per scaricare e tornare indietro. L’incontro urgente chiesto dal Comune di Napoli al governatore Caldoro servirà a mettere a punto un piano Città pulita per le festività natalizie.