Skimmer allo sportello per clonare i bancomat

Due romeni, esperti d’informatica, avevano applicato uno «skimmer», ovvero un apparecchio in grado di memorizzare il codice magnetico delle card, alla porta d’ingresso dell’area bancomat e una telecamera nell’area di accesso allo sportello. Un metodo finora inedito, scoperto dai carabinieri del comando di piazza Venezia che l’altro giorno hanno arrestato i due balordi con l’accusa di clonazione di carte credito. Lo skimmer rubava i codici ai clienti che passavano la carta solo per far aprire le porte.