Slalom Razzoli salta l’Italia scopre Deville (4°)

Leivi. Il trentino Cristian Deville ha perso l’occasione della vita nello slalom speciale di Levi, su un tracciato dal fondo perfetto: secondo a sorpresa dopo la prima manche (col pettorale 27), Deville è stato tradito dall’emozione nella seconda chiudendo quarto, ma centrando comunque un risultato di rilievo. Il successo è andato al francese Jean Baptiste Grange, 26 anni e 7 vittorie in coppa, reduce da un anno di fermo forzato per un intervento ai legamenti di un ginocchio. Grange ha dominato le due manche lasciandosi alle spalle lo svedese Andre Myhrer ed il croato Ivica Kostelic.
Per l’Italia, l’unico altro atleta in classifica è Manfred Moelgg, finto settimo. È invece durata solo dieci secondi la gara dell’attesissimo Giuliano Razzoli, il campione olimpico di Vancouver. Lo ha tradito un dosso nella lunga parte pianeggiante iniziale della pista finlandese.