Slitta il nuovo «Windows»

Microsoft è scesa in Borsa del 2,7% dopo aver annunciato il rinvio del lancio dell'atteso «Windows Vista», la nuova versione del sistema operativo più diffuso del mondo destinato a sostituire XP. Il rinvio in realtà sarà solo di qualche settimana (il lancio è previsto a gennaio 2007), ma basterà a far perdere le vendite natalizie. Il ritardo però riguarderà solo gli utenti consumer, mentre Windows Vista verrà fornito ai grandi utenti business prima di fine anno. Secondo gli analisti a fare le spese del ritardo saranno tutti i produttori di computer. «Si tratta di un rinvio di notevole importanza per loro», ha spiegato David Smith, vice presidente di Gartner Group. Hewlett-Packard ha però espresso sostegno per la scelta di Microsoft, osservando che la qualità del prodotto è una priorità rispetto alla data del lancio.