«Slow architecture» con Enrico Frigerio

Si parlerà di «Slow architecture: istruzioni per l’uso» oggi alle 18.30 in Triennale (Saletta lab) con l’architetto Enrico Frigerio e con il professor Gianni Scudo, direttore del corso di laurea di Architettura ambientale del dipartimento Best-Politecnico di Milano e con il giornalista de «La Repubblica» Armando Besio che permetterà di contestualizzare l’argomento tra società, professione e attualità in chiave contemporanea. La slow architecture è un’architettura progressiva che vive nel tempo e trae dal contesto in cui si inserisce le risorse per la sua definizione: è sostenibile ecologicamente, economicamente e socialmente. Non c’è forma o immagine predefinita.