Smantellato campo di immigrati romeni

I carabinieri della compagnia Roma Cassia, in collaborazione con il personale dell’Azienda Agricola del Comune di Roma, hanno rimosso ieri mattina una «baraccopoli» di immigrati romeni sorta abusivamente in un campo di Castel di Guido, lungo la via Aurelia. Durante l’abbattimento delle quaranta fatiscenti strutture, avvenuto anche con l’utilizzo di mezzi meccanici, l’insediamento era completamente deserto. La scoperta dell’insediamento abusivo è avvenuto nell’ambito dell’attività di indagine avviata dai carabinieri della Compagnia Roma Cassia in seguito all’omicidio di un cittadino romeno, avvenuto lo scorso 13 agosto a Casalotti. In quell’occasione un pluripregiudicato romeno uccise il connazionale Gheorghe Marin, 23 anni, facendo a pezzi il cadavere e occultandolo prima di chiedere a sua madre un riscatto.