Smantellato laboratorio clandestino cinese

Operazione anti-clandestini in provincia di Milano. Nelle vicinanze di Legnano i Carabinieri hanno scoperto un laboratorio cinese di biancheria per bambini. I 10 lavoratori vivevano ammassati nel laboratorio

Legnano -Ennesimo laboratorio cinese clandestino scoperto dai Carabinieri inLombardia. Nell'ambito di un'operazione che dura da diversi mesi, gli agenti dell'Arma di Legnano hanno smantellato un'organizzazione clandestina gestita da un 40enne cinese che sfruttava la manodopera di alcuni suoi connazionali.

Il laboratorio Il laboratorio clandestino era allestito a Robecchetto con Induno in via Primo Maggio. Al suo interno 10 cittadini cinesi, di cui 6 clandestini, producevano biancheria, in particolare asciugamani e bavaglini per bambini. Oltre alle postazioni di lavoro attrezzate con macchine per cucire, nel laboratorio erano state ricavate anche delle camere da letto, utilizzando pareti di compensato e cartongesso.

Gli arresti L'operazione, condotta con l'ausilio della Polizia Locale di Robecchetto, ha portato all'erresto del titolare cinese, Z.C., tradotto in carcere per sfruttamento di manodopera e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. In mattinata è stato condannato ad 1 anno e 4 mesi di reclusione nel processo per direttissima. Due clandestini cinesi invece sono stati arrestati per non aver ottemperato all'ordine di espulsione mentre altri 4 sono stati denunciati per il reato di clandestinità condotti in Questura per l'avvio delle pratiche di espulsione.