Smartphone, sempre più piccoli ma potenti come un computer

Non solo posta elettronica ma anche Internet e gestione dei contatti

da Milano

Li avevano dati per spacciati, destinati a scomparire per effetto dell’evoluzione della specie invece sono più vivi che mai. Anzi. Proprio in questa seconda metà dell’anno il mercato verrà subissato di nuovi prodotti sempre più innovativi e versatili. È vero c’è chi con il cellulare chiama e basta, qualcun altro si spinge a mandare messaggi, eppure questi aggeggi sono sempre più popolari. Le ultime statistiche dicono che su 10 cellulari venduti due sono “smart” e questo dato è destinato a salire. La funzione principale è quella della posta elettronica. Il limite dei 160 caratteri imposto dagli sms sta stretto ormai ai forzati della tastiera, senza contare i costi che incidono sensibilmente sulla bolletta di fine mese. Inoltre, i nuovi piani tariffari destinati agli utilizzatori delle email sono decisamente competitivi rispetto a qualche tempo fa. Ma la posta elettronica non è la sola “killer application” di questi dispositivi mobili. Con uno smartphone si possono gestire agevolmente anche l’agenda degli appuntamenti e i contatti. Ma gli smartphone sono intelligenti anche quando permettono di sincronizzare i dati con il Pc, quando consentono di navigare sul web per consultare l’estratto conto della banca o funzionano come computer portatili per terminare documenti da consegnare in ufficio. È di tendenza pure la funzione Gps. Basta un’antenna esterna Bluetooth e un programma facilmente installabile per trasformare uno smartphone in un affidabile navigatore satellitare. I nuovi sistemi operativi Symbian OS v9.5 e Microsoft Windows Mobile 6.0 offrono a chi ha maggiore dimestichezza la possibilità di installare anche altre applicazioni realizzate ad hoc come programmi per la gestione delle flotte aziendali o per gli agenti di commercio che possono inviare e ricevere ordini in tempo reale. Una prerogativa degli ultimi modelli è proprio la connettività evoluta: Wi-Fi da una parte, Umts e Hdspa dall’altra.
In questo modo lo smartphone può essere sempre connesso a Internet e al mondo della rete, sia per lavoro, sia per svolgere attività ludiche come l’aggiornamento del proprio blog. L’effetto iPhone di Apple ha spinto molte aziende a produrre dispositivi sempre più accattivanti sotto il profilo del design e delle prestazioni. Tra i modelli che renderanno caldo il prossimo autunno meritano una segnalazione il nuovo Touch di Htc, il Samsung Mail & Call i620 e l’A501 di Mio Technology tutti accomunati dal sistema operativo di Microsoft. Tra i prodotti equipaggiati con Symbian ci sono gli attesi Nokia Communicator E90 e il SonyEricsson P1i. Anche Motorola arriverà con il suo Motoming basato su Linux. Caratteristiche e fasce di prezzo sono differenti, ma per assicurarsi un prodotto del genere bisogna spendere almeno 350 euro. Non poco anche perché i prodotti di punta costano come veri e propri computer portatili.