Allo Smau l’azienda, in collaborazione con il ministero della Pubblica istruzione, presenterà applicazioni che saranno utilizzate per il reinserimento nella società di giovani

Strumento sempre più utilizzato a tutti i livelli

Ha le idee chiare Marco Viezzoli, amministratore delegato di Aethra, quando parla di pianificazione delle attività nel breve periodo: nel 2007 consolidare la posizione in Italia - dove già Aethra copre il 70% del mercato della videoconferenza professionale - e nel 2008 espandersi ulteriormente all’estero.
«Nel 2006 abbiamo reimpostato la strategia, focalizzandoci sullo sviluppo di tecnologie di telecomunicazione per il settore professionale - dice Viezzoli -: è qui che si richiede un’alta specializzazione e un’alta qualità. Stiamo lavorando con i principali operatori italiani anche per l’integrazione dei servizi di telecomunicazione fisso-mobile, che si sta rivelando un business molto interessante. Le tlc generano per noi ancora il 50-60% del fatturato, quindi rimangono il nostro core-business, specialmente in Italia. La videoconferenza richiede un lavoro più sul lungo periodo. Quindi, per ora contiamo di rafforzarci in Italia e aumentare il livello di produttività e di qualità, sapendo già che non cresceremo molto, in termini di fatturato, venendo da un periodo di ristrutturazione. Puntiamo comunque a espanderci nei nuovi mercati, specialmente in Asia, un’area più interessante perché meno brand-oriented degli Stati Uniti, dove scontiamo la presenza di grandi marchi nazionali. È un mercato eterogeneo quello asiatico, con realtà diverse dove stiamo crescendo in modo evidente, approntando strategie commerciali mirate. La presenza capillare sul territorio assicura ai clienti un tempestivo ed efficace supporto tecnico post vendita».
In particolare in India è il settore finanziario quello più promettente per la videocomunicazione, utilizzata già dal 2003. Oggi le soluzioni di Aethra sono utilizzate dalle più importanti banche nazionali quali The Reserve Bank of India, Canara Bank, Indian Bank, UCO Bank, Bank of India, Allahabad Bank and Bank of Maharashtra. In India, Aethra ha raggiunto un tasso di crescita del 35%, con un market share, per i sistemi di videocomunicazione di gruppo, del 12.2% in termini di fatturato e del 25,8% in termini di unità. «Intendiamo arrivare a una crescita del 40%, conquistando anche altri settori verticali governativi e la difesa - conclude Viezzoli - fermo restando l’espansione negli Usa, che rimangono il più grande mercato per la videocomunicazione e, ovviamente, l’Italia, dove vogliamo portare l’utilizzo della nostra tecnologia in un numero sempre maggiore di comparti, come abbiamo fatto con il manifatturiero».