Allo Smeraldo di Milano tra nuovi brani e sempreverdi

«Allo specchio» è il trentunesimo disco dei Nomadi (senza contare le decine di antologie e album dal vivo), e segue il doppio cd e dvd «Nomadi & Omnia Symphony Orchestra», con cui la band ha coronato il sogno di incidere i suoi classici accompagnata da una grande orchestra. Del 2006 era invece «Dove si va», con il singolo «Con me o contro di me» che ha permesso alla band di Beppe Carletti di vincere al festival di Sanremo nella sezione gruppi. Il nuovo tour dei Nomadi si apre domani allo Smeraldo di Milano e prosegue martedì a Roma. Sempre a Roma, parteciperanno al concertone del Primo Maggio. «Noi non teniamo due o tre concerti all’anno da un milione di persone come Vasco - dicono - ma duecento concerti da 4-5 mila fan alla volta, che ci seguono in tutta Italia». Abbiamo un repertorio di oltre 300 canzoni tra le nostre, quelle di Francesco Guccini e le cover.Sul palco suoneremo i brani del nuovo cd per intero». Ogni anno a febbraio, a Novellara, alla tre giorni del «Nomadincontro» celebrano lo storico cantante scomparso Augusto Daolio. Quest’anno il premio tributo è andato a Ligabue e Giusy Ferreri.