Smettere di fumare meglio del Viagra "Può anche raddoppiare la virilità"

Le bionde rendono impotenti. Una sigaretta tra le coperte? Meglio di no. Smettere di fumare migliora del 91,5% le performance di lui sotto le lenzuola<br />

Hong Kong - Le bionde rendono impotenti. Una sigaretta tra le coperte? Meglio di no. Smettere di fumare migliora del 91,5% le performance di lui sotto le lenzuola. Insomma, raddoppia la virilità. Per strappare la sigaretta dalle dita degli uomini asiatici, storicamente fra i tabagisti più accaniti del pianeta, i medici cinesi fanno leva sull’orgoglio maschile. Avvertono che, per colpa delle ’biondè, l’impotenza è sempre più diffusa nel Paese del dragone e in generale in tutto il continente. E ricordano che buttare per sempre il pacchetto cambia la vita, a cominciare da quella sessuale.

I problemi dell'Asia La disfunzione erettile maschile ha una prevalenza molto alta in Cina e nel resto dell’Asia, sottolinea Sophia Chan, professoressa dell’università di Hong Kong, che ha condotto una ricerca per dimostrare l'effetto-viagrà dell’astinenza dal fumo. L’indagine della School of Public Health and Nursing dell’ateneo è durata tre anni e ha coinvolto oltre 700 uomini 30-50enni in terapia anti-impotenza. Risultato: il 53,8% di chi smetteva di fumare riferiva un netto miglioramento della qualità di vita sessuale entro i 6 mesi successivi, contro il 28,1% dei pazienti che persistevano nel ’viziò.