Smog, anche le periferie vogliono l’Ecopass

Il Comune crea trenta manager di quartiere per risolvere i problemi di cento micro-zone

Vogliono l’Ecopass. Provvedimento che considerano «una delle misure antitraffico più significative degli ultimi anni». I comitati di quartiere delle periferie e i semplici cittadini, riuniti in una manifestazione di protesta contro la Gronda Nord, chiedono al Comune di estendere il ticket anche oltre la Cerchia dei Bastioni, investendo i proventi degli abbonamenti nel potenziamento del trasporto pubblico e della ciclabilità urbana.
Intanto, Palazzo Marino annuncia un progetto per favorire il dialogo fra quartieri periferici e istituzioni. Nasce, infatti, la figura del manager di quartiere. L’assessore Masseroli spiega che saranno assunti trenta neolaureati che si occuperanno dei problemi delle diverse zone della città.