Smog: arrivano i blocchi per i vecchi diesel

Tre le domeniche ecologiche: dalle 9 alle 17 vigerà il divieto di circolazione per auto, moto e motorini

Arriva il nuovo anno e riparte la lotta all’inquinamento. Cominciano infatti le misure contro lo smog, stabilite nei giorni scorsi dalla Giunta capitolina, e divise in due tranche: la prima entrata in vigore il 1° gennaio, la seconda che invece partirà dal prossimo 10 gennaio. Si tratta di misure che vanno dal blocco dei veicoli più inquinanti nella fascia verde, alle targhe alterne o a regole uniformi per le Ztl, compresa qualche novità rispetto allo scorso anno.
Blocco vecchi diesel: dal 1° gennaio i veicoli privati e i mezzi commerciali alimentati a diesel di classe "euro 1" non possono più circolare all'interno dell'anello ferroviario cittadino. I veicoli e i mezzi commerciali alimentati a diesel di classe "euro 2", invece, dovranno restare fermi durante i blocchi del traffico emergenziali, tutti i giovedì di targhe alterne, per l'intera fascia oraria del provvedimento e nelle domeniche di blocco programmato della circolazione. Le limitazioni del traffico dalle 7.30 alle 20.30 nell'area della fascia verde riguardano anche auto a benzina e diesel "euro 0"; moto e motorini a due tempi "euro 0"; auto, minicar e mezzi commerciali
privati diesel "euro 1" ed "euro 2".
Targhe alterne: Partiranno il 10 gennaio con il divieto di circolazione dalle 15 alle 21 nella fascia verde cittadina per tutti i veicoli con l'ultimo numero di targa pari (incluso lo zero); termineranno dopo 12 settimane il 27 marzo con il blocco per le targhe dispari. Nei pomeriggi a targhe alterne e durante le eco-domeniche saranno in servizio più vigili per controllare e sanzionare chi non rispetta i divieti. La multa prevista è di 71 euro.
Domeniche ecologiche: Le date non sono state ancora fissate ma per tre domeniche tra gennaio e marzo dalle 9 alle 17 vigerà il divieto di circolazione per auto, moto e motorini all'interno delle fascia verde.
Ztl dopo le 21: Regole uniformi per tutte le Ztl nella fascia oraria tra le 21 e le 3, il venerdì e il sabato (centro storico, Monti, Testaccio, San Lorenzo, Trastevere). Ma non finisce qui. Secondo quanto comunicato dal Campidoglio il nuovo anno porterà altre novità: prime fra tutte l’accensione dei varchi elettronici per la Ztl notturna di San Lorenzo, in primavera, e anche l’installazione delle telecamere a Testaccio. Inoltre nelle prossime settimane la Giunta prenderà in esame anche un provvedimento di modifica del regolamento sia nella parte relativa alle tariffe, con riduzioni per i veicoli meno inquinanti, che in quella dedicata al rilascio dei permessi, per adeguarla alle nuove esigenze emerse nella gestione delle autorizzazioni alle categorie di cittadini che hanno diritto a circolare all’interno delle Zone a traffico limitato della città.