Smog, le battaglie perdute dalla sinistra

Oggi per il secondo giorno consecutivo è stato disposto il parziale blocco del traffico a causa del superamento del limite d’allarme delle polveri sottili. L’emergenza smog non dà tregua, ma il Campidoglio continua ad affrontarla con provvedimenti-tampone e la solita politica dei grandi annunci che, nella realtà non producono quasi mai i risultati sperati. Nel corso degli ultimi anni Rutelli e Veltroni hanno annunciato i mobility manager, il «car pooling», le bici elettriche e i taxi collettivi: i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Per questo l’azzurro Pierluigi Borghini rivolge una proposta alla giunta Veltroni. «Invece di insistere con queste misure di facciata che non servono a nulla, bisognerebbe convocare una conferenza che coinvolga maggioranza e opposizione assieme a esperti della materia di Cnr, Enea e delle cinque università romane. E le soluzioni che emergeranno dall’incontro siano vincolanti per tutti».