Smog, caos multe E domenica arriva il blocco flessibile

Ieri il Comune ha schierato 74 pattuglie di vigili per vietare alle auto che solitamente pagano Ecopass di entrare in centro. È toccato ai ghisa (e non alle telecamere) scovare i furbetti. Parola d’ordine: tolleranza. Si è cioè preferito suggerire ai trasgressori di cambiare strada anziché costringerli a pagare la multa. Tuttavia nei prossimi giorni la linea sarà un po’ più dura. La confusione è tanta: molti automobilisti ieri sono entrati in centro pur non potendo, altri hanno pagato Ecopass pur non dovendo. E non saranno certo le telecamere a mettere ordine nel caos: non sono autorizzate a rilevare le trasgressioni dei divieti anti smog ma solo gli ingressi abusivi nelle ztl. Insomma, ci sia aspettano numerosi ricorsi al giudice di pace. Con tutta probabilità domenica scatterà un nuovo blocco del traffico. Ma si sperimenterà una nuova formula: «Se ce ne sarà bisogno - spiega il sindaco Moratti - metteremo in atto un blocco del traffico flessibile». Cioè con orari più morbidi e con più concessioni di permessi speciali. In base ai dati raccolti ieri mattina, il blocco di domenica scorsa ha abbassato i livelli di polveri sottili ma non ancora ai livelli imposti dalla legge.