«Lo smog non si batte con misure d’emergenza»

Da oggi il sindaco Letizia Moratti risponde sulle pagine del Giornale alle lettere dei milanesi. Non si poteva non cominciare da uno dei temi più attuali in questo momento: lo smog. Andrea Bisacco chiede al sindaco di fare qualcosa ma di non bloccare il traffico con le domeniche ecologiche perché «sono un palliativo che non serve a ridurre l’inquinamento». Il vero problema sono le caldaie che riscaldano gli stabili e le dispersioni di calore. «Si è mai fatta - chiede al sindaco - un giro negli edifici pubblici per rendersi conto di quanta dispersione di calore c’è?». La Moratti replica e spiega cosa il Comune stia facendo per tutelare la salute dei milanesi: «È una battaglia difficile, ma da Ecopass, al rafforzamento dei mezzi pubblici e delle linee metropolitane, al bike sharing, al teleriscaldamento abbiamo scelto di adottare misure strutturali e non emergenziali».