Smog, ognuno per la sua strada Ma intanto gli Euro 3 ripartono

Le polveri sottili mandano in tilt la politica, a prescindere dal colore, dall’istituzione che si rappresenta, dal partito che c’è alle spalle. Come se per risolvere l’emergenza smog mettere in campo tutte le soluzioni possibili, e il contrario di tutto, potesse incidere maggiormente sulla qualità dell’aria. Mentre i tecnici del Comune lottano contro il tempo per mettere e a punto la macchina Ecopass, l’assessore all’ambiente di palazzo Marino Pierfrancesco Maran oggi revocherà il divieto di circolazione per i diesel euro 3. Divieto contenuto invece nella delibera sull’area C, che dal 16 gennaio vieta l’ingresso nella Cerchia dei Bastioni per i veicoli benzina euro 0 diesel euro 0, 1, 2 e 3.Il motivo del via libera ai diesel euro 3? «La nostra ordinanza - risponde Maran - è stata superata dai provvedimenti decisi di concerto con gli altri comuni del milanese». Mentre Maran discuteva con una trentina di amministratori del protocollo emergenziale che dovrebbe scattare automaticamente in tutti i comuni dell’hinterland, il vicesindaco e assessore all’istruzione Maria Grazia Guida incontrava gli assessori alla scuola di provincia e regione e il direttori scolastici per prendere i «suoi» provvedimenti anti smog.