Smog, vigili urbani a rischio

«L’allarme lanciato dal ministero della Salute per le persone a rischio, come anziani e bambini, riguarda anche i vigili urbani. Gli operatori della polizia municipale, esposti a tutte le condizioni atmosferiche, sono ormai omologati come vere e proprie centraline di allarme smog per la popolazione essendo essi stessi sempre più colpiti da malattie polmonari in particolar modo nella stagione invernale a causa del monossido di carbonio dei riscaldamenti e degli scarichi delle auto e dei ciclomotori in circolazione». Lo comunica l’Ospol. «I vigili dell’Ospol - sostiene il sindacato - sono sul piede di guerra contro l’amministrazione comunale per la mancata applicazione di misure preventive per la tutela della salute sui luoghi di lavoro, come indicato dal responsabile della medicina del lavoro nel manuale diffuso dal Campidoglio nei 20 comandi municipali, puntano il dito contro l’amministrazione capitolina che ha disatteso gli impegni assunti».