Snai, concessioni rinnovate per le scommesse ippiche

Roma. Il 22 novembre scorso è stato firmato il decreto del Ministero delle Politiche agricole e forestali e dell'Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato. che sancisce il rinnovo delle concessioni per l'accettazione di scommesse ippiche per sei anni, con scadenza il 31 dicembre 2011. Il rinnovo delle concessioni ippiche si va ad aggiungere al rinnovo delle concessioni per l'accettazione delle scommesse sportive, definito lo scorso 23 giugno, e alla proroga delle concessioni ippiche cosiddette "storiche", stabilito alla fine dell'anno 2003. La firma del decreto completa una serie di operazioni avviate e condotte dal Sindacato S.N.A.I., che hanno permesso di arrivare a un sostanziale miglioramento delle condizioni economiche, a un adeguamento dei rapporti contrattuali con le istituzioni di riferimento, all'introduzione di nuovi giochi e nuove scommesse nelle agenzie. Il presidente del Sindacato S.N.A.I., Francesco Ginestra, ha espresso la sua soddisfazione per la firma del decreto: «È stato raggiunto uno dei principali obiettivi che il Sindacato aveva contratto con i propri associati: la tutela di tutti i concessionari che hanno operato nel loro ruolo con la massima correttezza. Le agenzie di scommesse ippiche possono ora guardare con maggiori certezze al proprio futuro, continuare a garantire posti di lavoro e flussi economici per l'ippica italiana: grazie anche al miglioramento delle condizioni economiche per i concessionari, il settore ippico può ora contare su basi più solide per puntare al rilancio dell'intero comparto».