La Snai non dà scampo a Magnini

Nei 100 stile libero, favorito il francese Alain Bernard (2,20) Il nostro atleta quotato a 14

Le Olimpiadi di Pechino sono in qualche modo già iniziate per i quotisti della Snai che hanno sfornato le quote antepost delle manifestazioni principali. Nel volley maschile favorito il Brasile a 1,90 davanti alla Russia a 4,50 mentre l'Italia si può giocare a 9, quota tutt'altro che disprezzabile. Per le donne c'è più fiducia con le nostre reginette quotate a 4,50 dietro il Brasile a 3, la Cina e la Russia a 4. Per il torneo di calcio favorite nette l'Argentina a 3 ed il Brasile a 3,50 con gli azzurrini di Casiraghi quotati a 7. Rossi, Giovinco e Rocchi danno garanzie sufficienti per provare il colpo. Nella pallanuoto maschile, un tempo terra di conquista del nostro settebello la favorita è l'Ungheria a 2,50 davanti alla Serbia a 3,50, mentre l'Italia si può giocare a 25 contro 1. Molto più credito viene dato al «Setterosa», campione olimpico in carica, la cui medaglia d'oro è offerta a 3,50 dai quotisti Snai a pari merito con le americane.
Grande attesa per la finale dei 100 metri stile libero di nuoto, dove il nostro Filippo Magnini (quotato dai bookmaker Snai a 14) due volte campione del mondo della specialità, cercherà di portare l’Italia sul gradino più alto del podio. Impresa non facile, visto il numero di pretendenti allo scettro della specialità: il francese Alain Bernard (2,20) che agli europei di Eindhoven ha stabilito il primato del mondo, su tutti. Nella sciabola maschile, i nostri guerrieri sono quotati a 6 con i francesi favoriti a 2,60, mentre nella spada dividiamo il pronostico con i russi con la stessa quota di 2,80. Si attendono medaglie targate Italia anche dal fioretto femminile con le nostre atlete co-favorite insieme alle russe a 2,80. Per concludere questa prima panoramica va detto che nella gara principe dell'atletica, quella dei 100 metri favorito è Bolt a 2,30 davanti a Gay a 2,80 e Powell a 4.