Snam, il bond può attendere ancora un po’

Il primo bond «targato» Snam è atteso con ansia dai mercati che, però, dovranno pazientare ancora per qualche giorno. La società guidata da Carlo Malacarne, all’indomani dell’avvio del processo di separazione societaria da Eni, ha concluso con successo il roadshow con il quale ha presentato il programma di emissione volto a rifinanziare il debito da 11 miliardi di euro, contratto con l’uscita dalla galassia del Cane a sei zampe. La prima tranche, che dovrebbe oscillare tra 1 e 2 miliardi di euro, era già pronta, ma la concomitanza tra l’asta dei Bto a 5 e 10 anni di oggi e il vertice Ue di Bruxelles sulle sorti di Eurolandia hanno suggerito un prudenziale rinvio per non pagare dazio a un eventuale rialzo degli spread.