Sniffa per festeggiare il primo stipendio

BLITZ L’ingegnere aerospaziale era appena stato assunto: i carabinieri lo fermano

Il caso più particolare e curioso è sicuramente il suo. C’è, infatti, anche un ingegnere aerospaziale di 30 anni che insieme con un amico stava festeggiando con una sniffata il suo primo stipendio, tra i consumatori di cocaina denunciati nell’ambito di una serie di controlli messi a segno nello scorso fine settimana dai carabinieri della Compagnia Duomo in corso Como, la via più nota della movida milanese. Alla vista dei militari l’ingegnere non ha tentato di nascondersi o di scappare, ma ha ammesso di essersi concesso quello «sfizio» per la soddisfazione di aver ricevuto la sua prima vera busta paga dopo anni di impegno sui libri e progetti mai retribuiti.
L’operazione ha portato all’arresto di un pusher di origine gambiana e di un egiziano, due albanesi e tre senegalesi, tutti irregolari, per violazione dell’ordine di espulsione dall’Italia.
Un’altro spacciatore è stato invece arrestato dagli agenti dell’Unità operativa criminalità diffusa (Uocd) della squadra mobile intorno alle 20 di martedì con circa 2 chili di stupefacenti di vario genere. Massimiliano G., 36 anni, milanese, è stato trovato in zona Idroscalo, a bordo della sua vettura, con 6 grammi di cocaina. In casa l’uomo custodiva altri 260 grammi di polvere bianca, 1,85 chili di hashish, funghi allucinogeni e semi di marijuana.