Snowboarder causa una valanga: tre in salvo

Il passaggio in orizzontale dello sciatore ha fatto sì che dal costone
del monte Pratello, a Rivisondoli in Abruzzo, si staccasse una slavina con un fronte di circa 150
metri, che si è abbattuta sulla pista sottostante che era chiusa

Rivisondoli (L'Aquila) - Uno snowboarder non ripetta il diieto di sciare su una pista chiusa per rischio valanghe e provoca un slavima. Tragedia sfiorta. Tre persone in salvo. E' accduto sul monte Pratello, a Rivisondoli, in Abruzzo.

Lo snowboarder, hanno raccontato alcuni testimoni ai soccorritori, stava sciando fuoripista, nonostante i divieti segnalati visto l'accumulo di neve e il rischio di valanghe evidenziato già da ieri dal Corpo forestale dello Stato. Il passaggio in orizzontale dello sciatore ha fatto sì che dal costone della montagna si staccasse una slavina con un fronte di circa 150 metri, che si è abbattuta sulla pista sottostante che era chiusa.

Al momento si ritiene che non vi siano altri sciatori coinvolti, anche in base alle testimonianze di quello recuperato nella neve e dei suoi due amici che - si è appreso in seguito - erano riusciti ad arrivare a valle e a evitare per poco di essere travolti. Lo sciatore soccorso è in buone condizioni di salute e ha riferito che a scendere il quella zona era egli stesso assieme ai due compagni.