Snowkite protagonista sul lago ghiacciato

Si scia senza confini tra le piste in un paesaggio innevato dai contorni indefiniti, dove Austria e Svizzera incrociano le vette italiane per dar vita al paradiso sciistico del comprensorio di Passo Resia. Il pacchetto «Settimana attiva» propone un solo skipass valido per quattro giorni, che consente di attraversare due paesi e tre zone sciistiche e due giornate all'insegna dell'avventura con lo snowkite sul lago di Resia. Lo specchio d'acqua della Val Venosta, conosciuto per il campanile trecentesco che vi svetta al centro, è la pista ideale per sollevarsi dolcemente sugli sci grazie ad una vela e prendere poi velocità sospinti dal vento. Lo snowkite, dopo aver spopolato in Francia, sta diventando lo sport invernale più cool anche in Italia, dove uno dei pionieri è Michele Alì. Lo snowkite è la «versione fredda» del kitesurf: con ai piedi gli sci o uno snowboard si scendono le montagne sollevati da un aquilone e sfiorando la neve in volo. Una passione acrobatica che sta contagiando sempre più persone. Gli esperti però consigliano di non improvvisare, soprattutto all'inizio: non bisogna dimenticare caschetto e protezioni e l'aquilone deve avere dimensioni ridotte, da due a cinque metri quadrati, altrimenti si rischia di perdere il controllo.
La formula prevede per sette notti una quota settimanale di 619euro in hotel mezza pensione; 449 euro in camera con prima colazione; 899 euro l'appartamento per due adulti. Per informazioni e prenotazioni: Associazione Turistica Passo Resia, tel. 0473.737092; www.passoresia.it info@passoresia.it