Società Aler sul mercato competerà con i privati

Non più solo case popolari: l’Aler punta a diventare una società immobiliare, protagonista dello sviluppo della città al pari degli operatori privati, ancorché con una vocazione sociale. «Vogliamo essere - spiega il presidente Loris Zaffra - un’immobiliare sociale». Per cambiare i propri connotati l’azienda lombarda dell’edilizia residenziale intende far leva sulle opportunità, offerta dalla legge regionale, delle dismissioni immobiliari e di sperimentare anche le nuove forme dell’housing sociale. Nei prossimi due anni Aler conta di vendere agli attuali inquilini 3.500 appartamenti (con ribassi sul prezzo di mercato fino al 36%) e con i proventi (300 milioni), realizzare alloggi nuovi. «La vendita - spiega Zaffra - resta l’unica fonte certa di finanziamento». E poi programmi di riqualificazione dei quartieri, a partire da Quarto Oggiaro, dove sarà inaugurato un nuovo sportello sociale.