Società Expo Parte la nuova gestione Polemica tra An e Lega sullo stipendio a Stanca

Dopo l’uscita di scena di Paolo Glisenti, scatta il nuovo corso per la società di gestione di Expo 2015. Rimasta senza sede (la concessione dei locali in via Foscolo è scaduta) l’assemblea dei soci oggi si terrà alle 9.30 al Pirellone per votare l’ingresso di Lucio Stanca e Leonardo Carioni nel cda al posto di Glisenti e Angelo Provasoli. Già nel pomeriggio il consiglio si riunirà per ricapitalizzare la società, assegnare le competenze, investire l’ex ministro Stanca della carica di amministratore delegato e vicepresidente e nominare Provasoli alla presidenza del collegio dei sindaci dopo l’uscita di Dario Fruscio. Ancora polemiche sui compensi. Il capogruppo di An Carlo Fidanza critica «i moralismi a corrente alternata della Lega, quelli che oggi si indignano per Stanca solo qualche settimana fa hanno taciuto davanti a altri casi simili». Il riferimento è al presidente di Sea Aldo Bonomi che per mantenere lo stipendio d’oro ha assunto anche la carica di dg. Ma il capogruppo della Lega Matteo Salvini replica: «Con la crisi un limite deve valere per tutti, compresi i manager nominati dalla Lega».