La società tenta il ritorno a Piazza Affari

Garboli, sospesa dalle negoziazioni dallo scorso settembre, tenta il ritorno in Borsa tramite il collocamento di nuove azioni che dovrebbero ricostituire il flottante della società di costruzioni. Se l'offerta si chiuderà senza successo, si procederà a un'opa residuale, ma per scongiurare questa ipotesi i soci di controllo Pizzarotti hanno già avviato contatti con possibili nuovi soci. Lo si legge nella newsletter settimanale della Consob, che ha dato il via libera al prospetto informativo, e in una nota emessa successivamente dalla società. Le azioni saranno offerte ai soci di minoranza fino al 20 giugno. L’inoptato sarà negoziabile in borsa dal 23 al 29 giugno. I titoli provengono dall'aumento di capitale deliberato il 27 dicembre scorso in seguito alle gravi perdite che hanno portato alla ricostituzione del capitale stessomediante emissione di 27 milioni di ordinarie al prezzo di 2,55 euro cadauna.