Socks addio Eutanasia al gatto di Bill

È stato il felino più famoso degli Stati Uniti d’America. Ha attraversato le glorie e le tempeste della famiglia Clinton. Ma ieri Socks, il primo gatto ad aver messo le zampe alla Casa Bianca, è morto dopo vent’anni a causa di un cancro.
Nelle stanze del potere aveva trascorso momenti d’oro - quelli tra il 1993 e il 2001, i due mandati dell’ex presidente - seguendo la coppia da quando Bill Clinton era governatore dell’Alaska, per poi trasferirsi a Washington -. Il felino è morto per eutanasia nel Maryland, dove era andato in pensione dopo che la segretaria dell’ex presidente, Betty Currie, lo aveva adottato. I Clinton gli hanno reso omaggio in un comunicato. Durante gli ultimi anni di vita Socks aveva scatenato polemiche, o meglio era stato all’origine delle accuse lanciate contro Hillary Clinton. La stampa attaccò l’allora candidata alla presidenza dandole della «fredda calcolatrice» per aver abbandonato il gatto alla segretaria.