Soda prepara la gara col dvd

Enrica Suzzi

da La Spezia

Le polemiche restano fuori dal campo di allenamento dove lo Spezia sta preparando la gara interna con il Genoa. Il mister Antonio Soda tiene lontani i giornalisti, come da disposizione della dirigenza, e chiede la massima concetrazione ai suoi giocatori. Tutti a disposizione, peraltro, e questo permette al tecnico di studiare al meglio la formazione da schierare. Potrebbe puntare ancora sul 4-4-2, che in casa ha dato ottimi frutti, meno in trasferta, sfruttando la velocità di Ciarcià, sulla fascia, oppure riproporre un modulo con il rifinitore dietro le punte, e in questo caso Soda darebbe fiducia a un Alessi che è chiamato a dare il meglio dopo un periodo di difficoltà.
Proprio il centrocampo sembra essere il reparto meno in forma di una squadra che, al «Picco», ha conquistato dieci vittorie in tredici gare, senza aver mai perso.
Rientrerà sicuramente il bomber Guidetti, dopo squalifica e verrà data fiducia a Gorzegno, in difesa, tra i migliori anche a Novara. Si sa, alla luce della classifica, la gara col Genoa diventa determinante per le ambizioni dello Spezia: vincere vorrebbe dire addirittura ipotizzare il sorpasso qualora vengano effettivamente tolti ai grifoni i tre punti per il caso-Ghomsi. Perdere rischierebbe di compromettere la seconda posizione vista la pressione che arriva da Teramo, Monza, Padova e anche Pavia. Questo, Grieco e compagni lo sanno. E' il motivo per cui stanno studiano minuziosamente in dvd le ultime prove del Genoa, peraltro non esaltanti, per scoprire ogni difetto e possibile punto debole della formazione di Perotti.