Soda può far volare tutti i suoi aquilotti

da La Spezia

L'anno si chiude in crescendo. Questa volta Antonio Soda, allenatore dello Spezia, non ha problemi di organico. Quasi tutti gli aquilotti sono disponibili. Escluso Marco Gorzegno, squalificato, e fatta eccezione per gli infortunati di lungo corso Nicola Santoni, Alessio Manzoni e Alessandro Frara, il mister ligure può contare su tutti gli altri effettivi. Una novità assoluta. Per la trasferta di Mantova, calcio di inizio ore 16 - arbitro Squillace di Catanzaro - l'unico dubbio è la condizione fisica. Molti sono rientrati solo in settimana. È la sola incognita ma si tratta di problema minimale rispetto a quelli delle giornate scorse» dice Soda.
In particolare è previsto il rientro di Pecorari al centro della difesa, Zaninelli sarà in panchina pronto all'uso insieme a Saverino. A centrocampo al fianco di Fietta ci sarà Padoin mentre Eliakwu partirà dall'inizio dopo tanti scampoli di partita. Tatticamente confermato il "4-1-4-1". «È il modulo che ci sta dando i risultati migliori - osserva Soda -. Contro il Mantova dovremo fare attenzione agli spioventi, hanno attaccanti molto alti e non saranno ammesse distrazioni».
Insomma Antonio Soda vuole chiudere in bellezza il 2008 anche per dare un segnale a tutto l'ambiente. Nello spezzino si sta facendo il possibile per mantenere la categoria. Lo scorso giovedì sono scese in campo anche le istituzioni. Comune, Provincia e Camera di Commercio hanno costituito un "comitato di salvezza" affidandolo a Stefano Senese, direttore dell'ente camerale spezzino. Un organismo creato per lavorare a sostegno della società con l'obiettivo di cercare sponsor e partnerschips per il club bianco.
Questa infine una possibile formazione dello Spezia: Dazzi, Giuliano, Pecorari, Bianchi, Camorani, Biso, Padoin, Fietta, Eliakwu, Do Prado, Guidetti.