Sodano «Fermiamo le correnti aggressive dell’islam»

«È urgente operare perché terminino le correnti aggressive dell’Islam»: è quanto ha sostenuto il cardinale Angelo Sodano, già Segretario di Stato vaticano e ora decano del collegio cardinalizio, intervenendo al Sinodo per il Medio Oriente. «È urgente - ha aggiunto - favorire la soluzione del tragico conflitto israelo-palestinese» e «chiedere rispetto per la libertà religiosa di tutti i credenti. All’assemblea sinodale, che si concluderà il 24 ottobre con un messaggio ai cristiani della regione, partecipano tutti i vescovi e i patriarchi cattolici del Medio Orient. A loro, il cardinale Sodano ha chiesto una particolare unità con la Santa Sede.