Soddisfatta la Ue, però si complica la questione turca

da Parigi

Il cancelliere cristiano-democratico tedesco, la signora Angela Merkel, ha avuto ieri mattina una conversazione telefonica con il neo eletto presidente francese Nicolas Sarkozy e si è congratulata con lui per la «formidabile vittoria elettorale». «Abbiamo parlato del prosieguo e del rafforzamento della cooperazione franco-tedesca e ho augurato grande successo a Nicolas Sarkozy nella sua missione», ha affermato Merkel. Subito dopo il suo insediamento, Sarkozy si incontrerà con la Merkel, che è anche presidente di turno della Ue.
L’Unione Europea ha fatto sapere con una dichiarazione del presidente della Commissione Ue, il portoghese José Manuel Barroso, che «c’è piena fiducia in Sarkozy». Una delle principali questioni sul tappeto della Ue è la richiesta di adesione della Turchia. Il futuro presidente francese non mai fatto mistero di esser contrario all’ingresso di Ankara nella Ue. Il premier turco Recep Tayyp Erdogan si è limitato a commentare ieri: «Mi auguro che Sarkozy cambi opinione sul nostro desiderio di entrare nella Ue».
Il premier britannico Tony Blair si è congratulato con Sarkozy diffondendo un suo video nel sito di YouTube. In maniche di camicia, si è rivolto ai francesi dicendo. «Ho deciso, a mio rischio e pericolo, di inviarvi questo messaggio in francese. Confido nella vostra indulgenza se farò qualche strafalcione». E ha definito Sarkozy «un amico».