Soffrono finanziari e auto

Borse europee negative sulla scia di New York. Il Dax ha ceduto lo 0,26%, il Ftse lo 0,55%, mentre il Cac40 ha lasciato sul terreno lo 0,6%. Le vendite hanno colpito soprattutto i finanziari, sia banche sia assicurazioni, i tecnologici e le auto. Positivi invece oil, materie prime e chimici. A Madrid chiusura in rialzo per Abertis (+1,72%) dopo l’ok alla fusione con Autostrade. A Francoforte, invece, seduta sotto i riflettori per Deutsche Telekom (+3,7%), dopo che la società di private equity Usa, Blackstone, acquisterà il 4,5% detenuto dai tedeschi. In fondo al listino DaimlerChrysler (-2%), sullo scivolone del dollaro. Male anche Bmw (-1,1%). A Parigi bene Casino (+4,6%), seguita da France Télécom (+1,1%). In calo, invece, Société Générale (-2%), Thales (-1,8%) e Alcatel (-1,6%). A Londra, infine, bene British Telecom (+2,11%), Centrica (+2,1%) e Xstrata (+2%). Male i finanziari Prudential (-3%), Old Mutual (-2,7%) e Alliance Leicester (-2,2%).