Sogliole, polipi o salmoni Ecco il quaderno del cuoco

Più che una provocazione, il «quaderno di fogli di pesce», che verrà presentato oggi da Carlo Cracco, è un modo originale di comporre un piatto usando sapori tradizionali. Fatta di veri e propri «fogli» impilati e raccolti che possono essere sfogliati come libro, il quaderno può essere annusato e staccato per essere cucinato. Come? Spezzettato e condito in insalata, insieme a un mix di verdure che creano un contrasto morbido e croccante. Oppure tagliato a listarelle e cotto come una pasta vera e propria. «Abbiamo tritato sogliole, oppure polipi, o salmoni, per poi stendere l'impasto ottenuto e infine cuocerlo in forno. Il risultato è un intenso profumo di mare, morbido al tatto, delicato in bocca e talmente leggero da sciogliersi sul palato».