Il sogno di una bimba nasce su tre piste

LA NOVITÀ Anche la scuola cinese degli acrobati dal 20 febbraio alla Foce

Persino a chiamarlo circo internazionale si è rischia di essere troppo riduttivi. L’American Circus torna dopo quattro anni e porta a Genova uno spettacolo che è un concentrato di tanti show offerti dai diversi circhi di livello mondiale. «Bellissimo», questo il nome dello spettacolo offerto su tre diverse piste, è prodotto da John David Morton e dai fratelli Flavio e Daniele Togni ed è co-prodotto dallo staff statunitense. Come nella precedente produzione sono stati chiamati tre coreografi, uno francese Cloude Lergenmuller, che ha messo a punto i numeri aerei, uno russo, e riconfermata a pieno titolo anche la brava coreografa italiana figlia d'arte, Laura D'Angelo, che ormai ha preso a cuore lo staff dell'Americano e ha lavorato sodo per regia e coreografia del nuovo show, al quale partecipano anche gli artisti del Ringling Bros. Barnum & Bailey Circus, il più grande circo degli Stati Uniti.
Lo spettacolo è costruito dalla parte del pubblico. Perché il circo si vive sulle gradinate. Ed è un sogno per i bambini. Così che la prima parte è, non a caso, dedicata a un sogno che diventa realtà. Una piccola bambina, Adriana Togni, ha 12 anni ma rappresenta tutti i bimbi che sono dietro di lei aspettando a bocca aperta belve feroci e pagliacci, trapezisti e animali esotici. All'inizio dello spettacolo sogna di entrare in una pista vuota con poche luci accese e sbirciare il vestito, la parrucca il naso rosso di un clown che da li a poco si concretizzerà. Una grande emozione per una bimba toccare e vedere da vicino quel clown, e vedere che intorno a lei il circo si animerà. Da quel momento entreranno in scena i personaggi dei cartoni animati, la ballerina a cavallo che compie evoluzioni a tempo di musica, i piccoli pony presentati da tre bambini, Claudio, Enis e Bruno Togni, poi ancora il giocoliere Erick su un'altro cavallo bianco per aumentare il ritmo e la festa al circo con la piramidi equestre, fino alla gran parata dei 30 cavalli bianchi.
Tra elefanti cavalcati da ragazze-tigre, suoni ed effetti speciali fiabeschi, e baci appassionati di una domatrice alla sua tigre bianca che riportano alla mente la favola della Bella e la Bestia, si arriva a quella che è sicuramente la parte più straordinaria dello spettacolo: la fantasia di un mondo incantato e virtuale. Impossibile e forse ingiusto svelare tutti i segreti dello spettacolo che quest’anno prevede anche la partecipazione, per la prima volta, di un folto gruppo della scuola cinese di ginnastica ed acrobazia.
L'American Circus presenterà a Genova i suoi spettacoli da venerdì 20, quando si terrà la serata di gala inaugurale alle ore 21, e poi tutti i giorni alle ore 17 e 21; le domeniche alle ore 15,30 e 18,30 fino all’8 marzo. È anche possibile visitare il grande zoo tutti i giorni dalle 10 alle ore 16.