«Una sola risposta: l’indipendenza ligure»

Il Mil, il Movimento indipendentista ligure, in un volantino che diffonderà il più possibile, anche per via e-mail, intende fornire le più ampie motivazioni per attuare l’unica risposta, seria e pacifica, all’incredibile e ingiusta penalizzazione che in questi giorni ha dovuto subire il Genoa. L’unica risposta possibile è: indipendenza!
Dopo la «decisione» del Tribunale di Genova che ha rilevato predominante la giustizia «romano-laziale» (ossia quella del Tar, il tribunale amministrativo regionale del Lazio), il Genoa è condannato INGIUSTAMENTE alla retrocessione in serie C.
I Tifosi, la Gente, le Istituzioni genovesi e liguri hanno una sola risposta: iniziare la strada pacifica verso l’indipendenza!
La Liguria, infatti, ha tutti i diritti anche sul piano internazionale perché non è mai stata chiamata a votare i plebisciti di annessione all’Italia, come invece hanno avuto occasione di fare le altre regioni italiane!
Per quale motivo, chiediamoci adesso, dobbiamo «restare» in questa Italia degli «stragismi», dei «servizi segreti deviati», delle «collusioni politiche con mafia e camorra», delle «tangentopoli» eccetera eccetera..., - chi più ne ha più ne metta - e ultima la «mazzata» sul Genoa?
I Genovesi, i Liguri, diciamolo pure ad alta voce, hanno diritto a ben altro destino! Dobbiamo riprenderci tutta la nostra sovranità ed indipendenza!
Il Mil, Movimento indipendentista ligure è pronto a mettere a disposizione di tutti la documentazione che ha raccolto in anni di ricerche, la quale dimostra in maniera inconfutabile il diritto che la Liguria ha di poter ritornare a essere una nazione indipendente!
A quel punto decideremo noi il nostro destino politico, sociale ed economico e avremo un nostro Campionato di calcio, come ce l’hanno gli altri piccoli Stati indipendenti europei (Lettonia, Estonia, Lituania, Svizzera, Slovenia, Croazia, eccetera…).
Non basta: avremo una nostra «nazionale ligure» che incontrerà allo stadio Luigi Ferraris di Marassi le altre Nazionali europee, fra le quali ovviamente anche l’Italia!
E ancora: ogni anno manderemo una nostra squadra in Coppa Campioni e nelle altre Coppe, eccetera.
Per fare questo non occorre esercitare alcuna violenza: tutti insieme, invece, dobbiamo iniziare un «percorso politico» che pacificamente ottenga sempre più consenso della gente.
E più saremo «incisivi» e determinati e prima riusciremo!
Il nostro sito Internet e la nostra posta elettronica sono a disposizione di tutti coloro che vogliono esprimersi in queste ore sulla questione-Genoa, ma anche su tutte le altre questioni che riguardano specificatamente l’indipendenza della Liguria: sito internet www.mil2002.org; e-mail mil@mil2002.org
A disposizione i numeri di telefono cellulare del presidente (349.5423945) e del segretario (320.4367060).
presidente del Mil
Franco Bampi
segretario del Mil