Solari rilanciato Martins litiga con il pallone

ASCOLI
6 COPPOLA. Il portiere stakanovista (33 partite su 33) è sempre attento. Ma provoca il rigore su Martins, anche se poi salva due volte sul nigeriano.
5,5 COMOTTO. Diligente lavoro sulla fascia destra, ma Kily non gli crea problemi. Con Solari cambia tutto.
5,5 PACI. Approccio giusto al match, soffre però le punte interiste nella ripresa.
6 DOMIZZI. La buona intesa con Paci rende più agevole il suo lavoro. Non ha colpe specifiche in occasione del rigore.
5 DEL GROSSO. È quello più in difficoltà, considerato il movimento di Solari.
5,5 FOGGIA. Esuberante all’inizio, poi più prudente a causa dell’avversario che ha di fronte.
6 GUANA. Gioca molto basso a protezione della difesa, cala con il passare dei minuti.
6 PAROLA. Un vero mediano da combattimento, sempre pronto ai raddoppi (43' st GIAMPÀ sv).
6 FINI. Suo il cross per Quagliarella che si guadagna il penalty, appoggia l’azione di rimessa (31’ st CRISTIANO sv).
6 FERRANTE. Avvia l’azione gol, trasforma il rigore, confermandosi bomber con le grandi (21’ st BUDAN sv).
6 QUAGLIARELLA. Un tiro dal limite senza pretese, poi si procura il fallo da rigore.
5,5 All. SILVA. La squadra gioca a viso aperto nel primo tempo. Poi crolla alla distanza.
INTER
6 TOLDO. Non può nulla su penalty, poi poco impegnato tranne la parata finale su Giampà.
6 J. ZANETTI. Anticipato da Ferrante nell’azione del gol, ma c’era un fallo su di lui. Troppo prudente.
6,5 CORDOBA. Ottimo nei recuperi degli avversari spesso lanciati in velocità, specie nel primo tempo.
5,5 SAMUEL. È sua la trattenuta veniale su Quagliarella, non sembra essersi ripreso dalla serata di Champions (1’ st 7 MIHAJLOVIC. Pennella una punizione delle sue, il suo primo gol in A stagionale risulta decisivo).
6,5 BURDISSO. Ingaggia un bel duello con Foggia, facendogli capire che non è serata da finte e dribbling.
6,5 SOLARI. L’unico che provi a concludere a rete con continuità. Tra i migliori, anche quando va a sinistra (44' st MATERAZZI sv).
5,5 PIZARRO. Primo tempo disastroso, sbaglia tantissimi passaggi. Un po’ meglio nella ripresa con l’ingresso di Figo.
6,5 CAMBIASSO. Non sono le sue partite, ma dopo un inizio incerto cresce con il passare dei minuti.
5 KILY GONZALEZ. Si accentra spesso invece di spingere a sinistra (1’ st FIGO 7. Cambia la partita grazie all’abilità nel portare il pallone).
6 CRUZ. Assist nell’azione del rigore, che poi segna, coglie una traversa dopo essersi conquistato la punizione del 2-1. Rovina tutto facendosi ingenuamente espellere nel finale.
5,5 MARTINS. Una debole conclusione ravvicinata, molte volte in fuorigioco. Litiga spesso con il pallone.
7 All. MANCINI. Bravo a cambiare in corsa, visto che la squadra sembra ancora incerta.
5 ARBITRO FARINA. Il rigore concesso all’Ascoli sembra molto generoso e non convincono nemmeno altre decisioni.