Soldati assaltano sede Onu a Mogadiscio

Mogadiscio. Una sessantina di soldati governativi hanno effettuato ieri mattina un’incursione negli uffici dell’Onu a Mogadiscio, arrestando il responsabile locale del Programma Alimentare Mondiale (Pam), che, in conseguenza, ha subito bloccato la distribuzione degli aiuti a 75mila assistiti. Nessuna spiegazione è stata fornita per il sequestro. Questo mentre non si arresta la scia di sangue nella capitale somala, dove la sera precedente c’è stata un’altra violenta battaglia con almeno sei morti e una trentina di feriti.