Soldi agli asili Simini contro Penati

«La Provincia non ha le competenze per farlo - dice l’assessore all’Infanzia del Comune, Bruno Simini, commentando il progetto della Provincia per finanziare con 60 milioni di euro in quattro anni la realizzazione di asili nido. «La Provincia - continua Simini - competente per l’edilizia scolastica per le scuole superiori piangeva miseria qualche giorno fa perché non aveva i fondi necessari per sistemare i licei, che cadono a pezzi, e adesso tira fuori dal cappello i soldi per gli asili, che non le competono. La cosa che allibisce è che dopo 5 anni di ostruzionismo ideologico dei Ds alle nostre iniziative di collaborazione tra pubblico e privato, che hanno permesso di annullare praticamente le liste d’attesa per gli asili nidi, adesso Penati finanzia a fondo perduto istituzioni private». Palazzo Isimbardi, infatti, ha deliberato il progetto di un bando per finanziamenti a fondo perduto destinati all’ampliamento di asili già esistenti e alla realizzazione di nuovi da parte di amministrazioni comunali e di privati.
«I miei interlocutori sono i 189 comuni della provincia - risponde Penati - comuni cui fa capo la rete dei servizi pubblici rivolti all’infanzia e che spesso sono lasciati soli nell’affrontare questo impegno».
«Se oggi (ieri, ndr) il presidente dei Ds è costretto ad ammettere che nei prossimi quattro anni, gli interventi negli asili finanziati dalla Provincia non supereranno i 60 milioni di euro - sottolinea Bruno Dapei, capogruppo di Forza Italia, la causa principale va ricercata nella sciagurata operazione dell’acquisto delle azioni Gavio nella società Serravalle».