Soldi ai terroristi islamici: sei pachistani arrestati in Spagna

Blitz della Guardia civile: nel mirino una rete per la raccolta di finanzimanti. Finiti in carecere sei pachistani che operavano a barcellona. Ma l'operazione riguarda anche Madrid e altre città

La Guardia civile spagnola ha arrestato stamattina a Barcellona sei persone di nazionalità pachistana accusate di appartennere a una rete che finanzia il terrorismo islamico. Lo riportano i media spagnoli, citando fonti delle indagini. Nell’operazione, diretta dal giudice Baltasar Garzon, sarebbero coinvolte circa 10 persone in tutto, con propaggini a Madrid e nelle isole Canarie.

Numerose le perquisizioni sia nelle abitazioni degli arrestati nella capitale catalana e in altre città spagnole: Barcellona era stata già scenario di numerosi arresti nel gennaio del 2008, quando era stata smantellata una cellula che - secondo gli investigatori - avrebbe dovuto compiere un attentato suicida nella metropolitana. Il ministro dell’Interno Alfredo Perez Rubalcaba si è mostrato cauto, limitandosi a commentare che i capi di accusa per il momento sono quelli di frode fiscale anche se non si esclude «qualcosa di più».