Soldi e morte: tutte le tappe della vicenda

LA SPARIZIONE
È lunedì, l’8 gennaio, 2001, quando la contessa Francesca Vacca Agusta, sparisce da villa Altachiara, a Portofino, dopo l’ennesima discussione col fidanzato messicano. Si teme sia precipitata in mare, lungo la scogliera davanti a casa.
I TESTAMENTI
Il corpo della contessa ancora non è stato ritrovato che ecco spuntare un paio di testamenti. Alla fine ne verranno trovati sei.
IL RITROVAMENTO
La donna verrà ritrovata un paio di settimane dopo, cadavere, nelle acque francesi della Costa Azzurra, vicino a Tolone. È il 24 gennaio.
LE INDAGINI
L’inchiesta procede in tre direzioni: omicidio, suicidio e incidente.
EREDITÀ
Intanto si accende la battaglia per l’eredità, tra la famiglia della contessa, l’ex fidanzato Maurizio Raggio e l’ultimo compagno, Tirzo Chazaro.
TESORO
Villa Altachiara vale oltre 18 milioni d’euro; oltre due milioni e mezzo d’euro sono depositati su diversi conti correnti; in più Vacca Agusta possedeva due appartamenti a Milano. I suoi gioielli valgono poi oltre quattro milioni d’euro.
ARCHIVIAZIONE
Il 14 settembre 2002 viene chiesta l’archiviazione del caso: la morte della contessa sarebbe stata una disgrazia. Secondo gli investigatori vacca Agusta sarebbe scivolata dalla scogliera mentre era stordita da alcol e psicofarmaci.
SPARTIZIONE
Il testamento più recente nomina Chazaro erede della contessa. Ma Raggio rivendica un patto per la divisione dell’eredità e alla fine ottiene Villa Altachiara.