SOLDI&POTERE Ecco la storia d’Italia che «vale» di più

Ciclo di incontri all’Università Bocconi: i ministri del Tesoro raccontano 50 anni di politica economica del nostro Paese

I ministri del Tesoro italiani diventeranno professori per un giorno. Domani infatti prenderà il via un ciclo di seminari sulla storia economica italiana degli ultimi 50 anni che li vedrà protagonisti.
L’evento, intitolato «I ministri del Tesoro raccontano: 50 anni di politica economica in Italia», è nato da un’idea della Fondazione Ugo La Malfa ed è stato organizzato dalla Fondazione stessa insieme all’Università Bocconi e al Sole 24 Ore.
Secondo i promotori dell’iniziativa, una riflessione sulle vicende di questo cinquantennio, anche sulla base delle esperienze di quanti hanno avuto in questo periodo la responsabilità della conduzione della politica economica, oltre a essere interessante in sé per ricostruire la storia del nostro paese, potrà servire anche a offrire spunti e idee che riguardino il futuro. In effetti, in Italia i primi anni del secondo dopoguerra sono stati caratterizzati da una rapida crescita economica, ma con il passare del tempo abbiamo assistito a un rallentamento del ritmo di sviluppo, soprattutto in concomitanza con la preparazione e la partecipazione all’Unione Monetaria Europea. Questa iniziativa potrebbe dunque rappresentare un occasione per elaborare proposte utili per l’avvenire.
Il programma prevede quattro incontri, ognuno dedicato a una diversa fase del nostro sistema economico, che avranno luogo nell’aula magna dell’Università Bocconi.Tutti gli appuntamenti saranno aperti da un breve intervento introduttivo sul periodo in questione. I ministri ospiti saranno poi chiamati a ricostruire le circostanze politiche ed economiche, interne ed internazionali, che accompagnarono la loro esperienza e a indicare gli orientamenti che informarono la loro azione. Infine seguiranno le domande di un giornalista e del pubblico.
Il seminario inaugurale comincerà domani, alle 17, in Bocconi, con un’introduzione di Mario Monti, presenti il sindaco Letizia Moratti, il presidente della Provincia di Milano Filippo Penati e il Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni. A coordinare l’incontro, cui prenderanno parte l’attuale ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa, Emilio Colombo e Filippo Maria Pandolfi, sarà l’economista Paolo Savona, mentre il moderatore del dibattito sarà Dario Di Vico, vicedirettore del Corriere della Sera.
Gli altri appuntamenti sono previsti per il mese di marzo e avranno inizio alle 18. Lunedì 5 Ferruccio De Bortoli introdurrà le testimonianze di Giulio Andreotti e Piero Barucci. Lunedì 19 invece sarà ancora Mario Monti a presiedere il seminario cui prenderanno parte gli ex ministri Vincenzo Visco, Lamberto Dini e Domenico Siniscalco. Infine il 27 del mese Giorgio La Malfa presenterà gli interventi di Giuliano Amato, Carlo Azeglio Ciampi e Giulio Tremonti. A moderare i dibattiti saranno di volta in volta presenti Carlo Bastasin della Stampa, Fabrizio Galimberti del Sole 24 ore e Roberto Napoletano, direttore del Messaggero.
L’iniziativa è rivolta al grande pubblico, non solo agli esperti, e per l’iscrizione gratuita sarà sufficiente rivolgersi all’ufficio Convegni e Manifestazioni dell’università. Inoltre, visto il considerevole numero di adesioni già pervenuto, in due aule sono già stati allestiti maxischermi che permetteranno di seguire gli incontri anche a coloro che non troveranno posto nell’aula magna (per informazioni: 02/58363023-3033). Al termine del ciclo la Fondazione La Malfa, l’Università Bocconi e il Sole 24 ore collaboreranno ancora per pubblicare un volume che riunirà le testimonianze raccolte.