Sole e mare, litorale preso d’assalto dai romani

Intasamenti sulla via del Mare, sulla Colombo e sulla statale Aurelia

(...) «Anche se il freddo non si è fatto sentire - spiegano, soddisfatti, gli operatori commerciali - usciamo dalla crisi degli ultimi mesi che ci ha messo in ginocchio». Affari d’oro anche e soprattutto, per i vù cumprà d’ogni provenienza: marocchini, cinesi, senegalesi, indiani e pachistani hanno riempito di chincaglieria i marciapiedi della città. Camminate lungo la battigia, i viali alberati della Riserva naturale del litorale e le vie del centro storico di Ostia. Come a piazza Anco Marzio, destinata a diventare isola pedonale, via dei Misenati, viale della Marina, piazza Tor San Michele, viale della Vittoria, piazza Sirio e dei Canotti fino a sera brulicanti di persone. Traffico molto intenso, secondo i vigili urbani, ma a scorrimento regolare e senza incidenti, fin dalle prime ore del giorno sulla via del Mare in direzione Ostia e lungo la Cristoforo Colombo. Affollato di turisti e romani anche il centro storico della capitale, visite guidate ad aree archeologiche e monumenti, code per visitare i musei. Affluenza record anche agli scavi di Ostia Antica, secondo la Soprintendenza tra i siti più gettonati della capitale assieme al Foro Romano e a quelli imperiali. Superlavoro per i «pizzardoni» del XIII gruppo: raffica di multe e rimozioni forzate non hanno risparmiato gli indisciplinati. «Abbiamo utilizzato più volte il carro attrezzi - spiegano gli agenti della polizia municipale - per liberare passi carrabili e parcheggi riservati ai disabili occupati dalle auto senza autorizzazioni. È stata la prima giornata di caos dell’anno e noi siamo sempre troppo pochi. Basta un incidente per tenere impegnata ore una pattuglia di uomini e allontanarla da una zona calda». Bilancio della giornata: code chilometriche ai semafori della Cristoforo Colombo dallo svincolo per Malafede a piazzale Magellano, sulla provinciale 601 per Capocotta, Anzio e Terracina, sulla statale 8, via del Mare, su via della Scafa, sulla via Aurelia in direzione di Maccarese, Santa Marinella e Civitavecchia.