«Il Sole» sceglie il cda per la Borsa

da Milano

Pronto il nuovo consiglio d’amministrazione del Sole 24 Ore, quello che porterà il gruppo editoriale della Confindustria in Borsa, con il collocamento previsto a partire dal 5 novembre. Il direttivo di viale dell’Astronomia, su proposta del presidente Montezemolo, ha ieri confermato Giancarlo Cerutti alla presidenza del Sole, e Claudio Calabi amministratore delegato. In cda entra Maurizio Beretta, direttore generale dell’associazione degli industriali, insieme a Diana Bracco, Matteo Colaninno, Paolo Zegna, Gaetano Maccaferri, Luigi Abete, Paolo Lamberti, Nicola De Bartolomeo, Luca Tacconi e Antonio Favrin. Il board verrà completato nelle prossime settimane con la nomina di due consiglieri indipendenti e di uno che verrà indicato dalla lista di minoranza, dopo la quotazione.
La composizione risponde alla richiesta di rappresentazione della componente più critica rispetto al progetto Borsa (Assolombarda ha il presidente Bracco, Federchimica il vice Lamberti), e delle categorie (oltre a Federchimica, c’è Tacconi, per i «piccoli»). Mentre il presidente uscente (Montezemolo lascerà Confindustria in primavera) conta comunque su un paio di consiglieri a lui assai vicini, quali Abete e il bolognese Maccaferri. Anche Colaninno, presidente dei Giovani di Confindustria, è un «uscente».