Solenghi e «Le nozze di Figaro» il 14 e il 15 al Comunale di Latina

Dopo il successo della Bisbetica domata, Tullio Solenghi torna sui palcoscenici con Le nozze di Figaro di Pierre-Augustin de Beaumarchais, tradotto da Enrico Groppali e prodotto da Procope Studio e Compagnia Lavia. Sabato 14 e domenica 15 al teatro Comunale di Latina il popolare attore darà vita al protagonista di quella che è considerata l’ultima grande commedia del teatro settecentesco prima della Rivoluzione Francese: «Figaro - dice Solenghi - mi ha subito conquistato per la sua schietta teatralità, messa abilmente al centro di una tessitura di commedia davvero prodigiosa. Ma sarebbe fargli torto il relegarlo al semplice virtuosismo scenico, senza avvertirne la componente di coraggiosa istanza sociale nei confronti di una classe eternamente dominante». La regia è di Matteo Tarasco.